Nel 2015 scendono gli sfratti per morosita’

04/06/2016

Casa

Nel 2015 gli sfratti per morosità sono scesi del 18%. Lo ha evidenziato Confedilizia, riportando gli ultimi dati del Ministero dell’Interno e sottolineando che la quota raggiunta non si toccava da quattro anni.

In particolare, risulta che nel 2015 sono diminuiti sia i provvedimenti di sfratto emessi (-16,58% rispetto al 2014, essendosi ridotti di quasi 13.000 unità) sia gli sfratti eseguiti (-10,44%, quasi 4.000 in meno rispetto all’anno precedente).

Nelle grandi città, addirittura, i provvedimenti di sfratto emessi sono diminuiti del 23,78% rispetto al 2014.

Confedilizia ha quindi precisato che ad essere in calo sono soprattutto gli sfratti per morosità, che sono scesi di oltre 12.000 unità (-18%), raggiungendo una quota che non si toccava da quattro anni.

Questi dati positivi vanno visti  sotto un altra ottica: gli italiani preferiscono tenere sfitte le loro proprieta’ immobiliari piuttosto che affittarle al moroso di turno e vista l’ incapacita’ dello Stato a tutelare i proprietari di casa ad oggi sembra la soluzione migliore e piu’ economica.

About the Author

Rispondi